Cerca
Close this search box.

Ecco i vantaggi fiscali della vita da pensionato in Portogallo

Se nell’ultimo decennio c’è stato un paese ideale per anziani e pensionati volenterosi di pagare meno tasse, questo è stato il Portogallo.

A tal fine, nel 2009 il governo portoghese introdusse il cosiddetto Regime per Residenti Non Abituali, o NHR, come già spiegato nell’articolo sulla residenza fiscale in Portogallo.

Tra gli altri aspetti, questo regime esentava dal pagamento delle tasse sulle pensioni quei pensionati stranieri residenti nel paese per i primi 10 anni di residenza.

Questo causò un’ondata di trasferimenti da parte di pensionati che desideravano pagare meno tasse, e di conseguenza la collera dei paesi limitrofi, così che nel 2020 il Portogallo fece un passo indietro e modificò il regime.

Cionondimeno, come vedremo ora, questo regime rimane ancora molto attraente.

Perché nel 2020 è stato modificato l’NHR?

Il regime per residenti non abituali, o NHR, è stato formulato combinando due elementi molto vantaggiosi:

  • Il fatto che la maggior parte delle convenzioni contro la doppia imposizione preveda che pensioni occupazionali e private siano tassate esclusivamente nel paese di residenza (in questo caso il Portogallo).
  • E quello che l’NHR consentisse di ottenere queste pensioni in modo totalmente esente, ovvero senza pagare tasse.

Per comprendere il dibattito, è importante tenere a mente qualcosa: molti paesi avevano sviluppato esenzioni dall’IRPEF per contribuire ai piani di pensionamento privato come misura a favore del risparmio. Si trattava di un differimento delle tasse fino all’effettivo pensionamento, quando sarebbero state pagate prima la pensione e poi le tasse.

Ma se qualcuno che avesse beneficiato di queste esenzioni si fosse trasferito a riscuotere pensione in un altro paese, si sarebbe generata una perdita fiscale consistente per l’amministrazione del paese d’origine.

Questo è il motivo per cui la tassazione bassa o nulla dell’NHR causò frizioni con diversi paesi. E ci furono due conseguenze principali:

  • La sospensione in Portogallo delle trattative con Svezia e Finlandia contro la doppia imposizione.
  • La concessione del Portogallo a modificare il regime dall’aprile 2020.

Come è cambiato il regime dei residenti non abituali, o l’NHR?

Per quanto riguarda le pensioni, l’NHR a partire dall’aprile 2020 presenta quanto segue:

  • Una flat tax al 10% sul reddito pensionistico estero e sul riscatto degli schemi di pensionamento.
  • L’eliminazione dell’opzione di esenzione totale dal primo gennaio 2020.
  • Il mantenimento dell’esenzione totale per i prodotti finanziari guadagnati all’estero (per es. dividendi, interessi, plusvalenze).

Nonostante questa tassazione bassa, sarà molto importante tenere in considerazione l’Accordo per il Contenimento della Doppia Imposizione nel paese d’origine da cui proviene il reddito, poiché le tasse trattenute in tale paese potrebbero superare il 10%, rendendo il cambio di residenza sconveniente.

Come vengono tassate le pensioni di anzianità percepite in Portogallo?

Nella misura in cui un residente in Portogallo ottenga una pensione in regime NHR non territorialmente legata al Portogallo, questi dovrà versare su di essa una tassazione del 10%.

Questa percentuale sarà sempre del 10%, indipendentemente dal fatto che venga pagata in annualità o in modalità di pagamento differito simili, così come nel caso di resa dell’intero piano in un unica soluzione.

Per quanto riguarda eventuali trattenute nel paese di origine per l’Imposta sul Reddito non Residente, secondo l’Accordo per il contenimento della doppia imposizione tra il Portogallo e la maggior parte dei paesi OCSE, le pensioni saranno tassate solamente nel paese di residenza, cioè in Portogallo.

In breve: in base al Regime per Residenti Non Abituali, le pensioni pubbliche saranno tassate solo al 10% in Portogallo, senza bisogno di versare alcuna imposta nello stato di origine.

L’unica eccezione è costituita dalle pensioni ricevute dagli ex funzionari governativi, i quali saranno invariabilmente soggetti alla ritenuta alla fonte in base alle aliquote progressive dell’IRPEF, indipendentemente dal fatto che siano residenti in Portogallo.

E come vengono tassati i piani pensionistici nel regime NHR?

Un piano pensionistico individuale sottoscritto presso una compagnia assicurativa o un’altra entità finanziaria non portoghese sarebbe comunque tassato al 10% sulla totalità del guadagno.

Secondo l’accordo per il contenimento della doppia imposizione tra il Portogallo e la maggior parte dei paesi OCSE, tale importo sarebbe da considerarsi “altro reddito”, e dovrebbe essere tassato solamente nello Stato di residenza del beneficiario, cioè in Portogallo.

Pertanto, in Portogallo, la riscossione di un piano pensionistico privato equivale a quella di una pensione pubblica (con l’eccezione del caso citato prima degli ex funzionari pubblici).

Quali sono i principali vantaggi per un pensionato che si trasferisce in Portogallo?

In generale, i vantaggi dell’NHR sono:

  • Le polizze “unit linked”, le pensioni e i piani pensionistici privati non sono soggetti all’”exit tax” (in caso ne sia prevista una, come in Francia o in Spagna).
  • I redditi passivi (dividendi, interessi e plusvalenze) possono essere percepiti in Portogallo con una tassazione allo 0%, purché generati al di fuori del Portogallo e considerati tassati all’estero.
  • Le pensioni e i piani pensionistici privati vengono tassati al 10% in Portogallo e non vengono tassati in Spagna.
  • Si possono prestare servizi dal Portogallo versando solamente una tassa del 20%.
  • Non vi è alcuna imposta sul patrimonio o sulle eredità o sulle donazioni per beni al di fuori del Portogallo.

Trasferire la propria residenza fiscale in Portogallo in regime NHR conviene?

I punti chiave da analizzare per trasferirsi in Portogallo come residente non abituale, o NHR, sono i seguenti:

  • Determinare il tipo di reddito da pensionamento e vedere di quale tipo di piano pensionistico si disponga.
  • Valutare attentamente la qualifica e le disposizioni applicabili del trattato fiscale per assicurarsi che nel proprio paese di origine non si disponga di una ritenuta fiscale elevata.
  • Qualsiasi imposta alla fonte sulle pensioni dovrebbe essere accreditata contro l’imposta portoghese del 10% per non pagare due volte.

Interessati a trasferire residenza in Portogallo?

Il Portogallo è un luogo ideale per andare in pensione pagando meno tasse.

Se si volesse iniziare il proprio pensionamento in questo paese, i nostri esperti fiscali internazionali saranno pronti ad aiutare sia a stabilirsi in Portogallo che a ridurre al minimo le tasse nel paese d’origine.

In caso ci fossero dubbi o si volesse ricevere assistenza nella procedura, non esitare a contattarci all’indirizzo [email protected] o tramite modulo di contatto.

E se si fosse interessati a cambiare la propria residenza fiscale ma non si fosse sicuri di quale sia la propria destinazione ideale, consigliamo di scaricare gratuitamente e leggere il nostro resoconto aggiornato “le tre migliori destinazioni fiscali del momento”, disponibile qui sotto.

Picture of Andreu Capmajó
Andreu Capmajó

Tax director

Download the free report

The top three tax destinations
right now
  • Our favorite tax destinations for 2024
  • Explanation of their tax frameworks
  • How to get their residency

🔒 All communications are encrypted and will be treated with absolute confidentiality. Your data will never be shared with third parties.